Blog

Il sistema delle credenze: ripartire dalle fondamenta

La scelta di avviare un'impresa può essere forse la più rinvigorente che fai nella tua vita, quella che ti farà svoltare, ma per molti invece si trasforma in un incubo.

Viviamo in un mondo in cui tutti hanno bisogno di guadagnare di più e di aumentare le proprie entrate. E quindi molti copiano il risultato di coloro che "ce l'hanno fatta", pensando che quello sia il punto di partenza.

Aprire la partita IVA, invece, è solo un punto di arrivo.
Il successo inizia prima e si costruisce partendo dal proprio mindset.

Nel momento in cui si da vita ad un'impresa bisogna essere pronti alle difficoltà.

Attenzione, non devi diventare ricco o mainstream per prevalere negli affari, ma devi pensare in modo intelligente.

Tuttavia, ci sono una grande quantità di variabili, e un'ampia gamma di componenti da considerare.

Sei pronto a metterti in gioco?

Faresti una dieta per 6 mesi senza vedere alcun risultato, ma sapendo che al 181° giorno raggiungerai il tuo obiettivo di dimagrimento?

Occorre essere pionieri.
Cristoforo Colombo, prima di passare alla storia, è partito per un viaggio che non sapeva dove lo avrebbe condotto, ed ha perseverato per mesi, senza mollare, fino allo stremo delle forze, fisiche e mentali. Per di più, continuando a trasmettere motivazioni e vision alla sua ciurma, il suo team.

Nel caso tu non riesca a superare i tuoi blocchi "strutturali", non puoi svilupparti, o comunque, non velocemente come vorresti. Fai un passo indietro e valuta se lo stato attuale delle tue fondamenta è abbastanza forte da sorreggere il passo successivo.

Essere visionari, seguire i propri sogni. Il business non è solo fatto di numeri, ma anche di idee e della forza di perseguirle. Gli ultimi anni ci hanno dimostrato come siano queste alcune delle caratteristiche più ricercate da Business Angels ed investitori, prima di finanziare un progetto.

Quando Tesla Motors mise sul mercato la Model 3, chiedendo al mercato di prenotare (versando una caparra) un'auto che non era ancora mai stata prodotta, i clienti non stavano acquistando un auto, ma il progetto dell'eccentrico co-fondatore e CEO di Tesla. E quando, più di recente, le azioni della medesima azienda sono schizzate alle stelle, il mercato ha comprato nuovamente la visione di Elon Musk.

Il patrimonio di Musk, a marzo 2020, valeva $ 24,6 miliardi. Solo 10 mesi dopo, ha aggiunto alla sua fortuna $ 165 miliardi, diventando così l'uomo più ricco del mondo. Gran parte di tale aumento è dovuto proprio al prezzo delle azioni di Tesla, salito di oltre il 720% nel corso del 2020.
Questo aumento smisurato è dovuto più alla figura dello stesso Musk, che all'effettivo valore dell'azienda. Il mercato premia la visione e la successiva capacità di renderla realtà.

Hai una mission e sei pronto a sacrificare tutto per realizzarla?

Qualunque sia la tua risposta, devi partire dalle fondamenta.
Nell'articolo precedente, che trovi qui, abbiamo parlato delle caratteristiche che dovrebbe avere una persona di successo: maturità emotiva, responsabilità, proattività e gruppo dei "dispari +".
Si potrebbe pensare che queste siano le basi da cui partire, in realtà occorre scavare ancor più in profondità.

Dal momento della nascita, tutte le nostre esperienza di vita concorrono nella formazione del nostro personale sistema di credenze, quell'insieme di condizioni che ci da modo di giudicare cosa sia per noi piacevole o doloroso, giusto o sbagliato, divertente o noioso.

“Quello che possiamo o non possiamo fare, cosa riteniamo possibile o impossibile è raramente in funzione delle nostre risorse. Spesso è in funzione delle convinzioni su chi pensiamo di essere.”

Albert Camus


Le credenze esprimono quello che pensiamo di poter fare o non fare, e condizionano la nostra percezione della realtà, proprio come se avessimo un paio di occhiali con delle lenti colorate potremmo vedere il mondo tutto rosa o tutto grigio.

A sua volta, la percezione che abbiamo della realtà, va a determinare l'efficacia di utilizzo del nostro potenziale personale, che quasi sempre è molto superiore a ciò che noi pensiamo.

Ecco dunque il primo passo da fare: individuare e scardinare le nostre credenze limitanti.

“Se ce la metto tutta, non posso perdere. Forse non vincerò una medaglia d’oro, ma sicuramente vinco la mia battaglia personale. È tutto qui.”

Pietro Trabucchi

Crescita Personale Mindset Imprenditoriale